Harry Potter e i doni della morte parte 1 ovvero aborro il disprezzo preventivo

Dovrei provare a recensire il buon Harry Potter and the Deathly Hallows part 1 ma non voglio farlo. Trattasi di un buon film, dark, cupo, maturo, sicuramente il migliore della direzione targata David Yates. Ma non è questo il nocciolo della questione, voglio solo scatenarmi contro chi disprezza il maghetto occhialuto a priori. Perché oggi tanto per cambiare sono retoricamente polemico.Iniziamo dai fatti e cerchiamo di essere pragmatici:

  • Harry Potter è un fenomeno letterario di proporzioni storiche
  • Harry Potter è un fenomeno sociale
  • Harry Potter ha un struttura narrativa impeccabile
  • Joanne Rowling scrive molto bene
  • I film su Harry Potter sono sempre piacevoli e mai noiosi
  • 3 libri su Harry potter sono notevoli (vedi Il prigionerio, I Doni della Morte e il Calice di Fuoco)
  • Il mondo descritto in Harry Potter è affascinante
Detto questo chi mi guarda e mi dice “Non mi piace Harry Potter“, “Harry Potter è una cazzata” mi incuriosisce. Quindi gli chiedo “Come mai?“, ce ne fosse uno che adducesse una motivazione seria o portasse delle tesi a supporto della sua teoria. La razza peggiore sono quelli che si rifiutano a priori appunto dicendo “Fantasy, magie maddai sono delle stupidate perché non esistono nella realtà“. Ma con questa tipologia di persone ho da parecchio rinunciato in quanto amante da una vita di fantascienza, fantasy e fantastico.
Detto ciò a tutti gli scettici consiglio di dargli una possibilità, anche solo per l'”importanza sociale” di questo fenomeno, poi possono criticare. Io la ritengo una saga buona ma non eccelsa.

Annunci

4 Responses to Harry Potter e i doni della morte parte 1 ovvero aborro il disprezzo preventivo

  1. maria says:

    Io sono partita ad ascoltarmi i 7 libri di HP un po’ prevenuta ma dicendomi che alla fine aiutera’ almeno il mio inglese. E’ finita che ho passato dei mesi bellissimi (in un momento poi abbastanza brutto della mia vita) in cui non riuscivo a staccare le cuffie,ascoltavo di nascosto anche a lavoro ed e’ stato un crescendo di emozioni: ricordo il libro in cui ho conosciuto Dolby, stupendo, e poi gli ultimi tre..Ho avuto spesso le lacrime negli occhi, per strada e alla fine.
    Detto questo, l’ultimo film ha i suoi limiti rispetto al libro ma e’ piaciuto anche a me, e’ comunque un film ben fatto, tetro.. e’ pero’ un bel casino aspettare adesso la seconda parte!

  2. ada zanier says:

    io non lo disprezzo a priori, lo disprezzo a posteriori!!

  3. durdor says:

    L’ultimo libro ovvero il 7 è un trascinamento di quello che può accadere con metà pagine, non credo che la rowling abbia avuto le idee chiare in questo finale, lo si capisce dai commenti volevo uccidere uno dei due comprimari, ma mi hanno fatto cambiare idea quindi ne uccido un po’ a mucchio…. Da un libro così il film poteva venire sicuramente meglio… la prima parte si occupa della parte più noiosa del libro, è senza infamia e senza lode, diciamo che hanno brutalizzato i libri (specie il 3-4) in maniera più pesante sorvolando su dettagli spesso fondamentali. Secondo me visto come dirava era da almeno 2 libri che potevano tirare a 2 film vs libro e fare questo unico.. ma queste sono leggi di mercato. vedremo il punto 2

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: