Tutte le cene cretine

Il remake americano A cena con un cretino (Dinner for Schmucks, 5/10) del francesissimo La cena dei cretini (Le dîner de cons, 6/10) è mediocre ma tutto sommato piacevole. Steve Carell in buona forma e in un ruolo cucito su misura. Il buon Paul Rudd non si spinge mai oltre, osa raramente, rimane una decente spalla ma avrebbe potuto dare di più.

Il film è una semplicissima commedia senza pretese che sostanzialmente usa l’espediente della cena con dei cretini (ogni invitato deve portare un cretino) per una serie di gag più o meno esilaranti.

La versione originale francese è più cerebrale e meno grottesca mentre la versione americana più centrata sull’umorismo gutturale e fisico: come ad es. il surreale Therman con il suo Mind Control, Kieran con il suo influsso animale o la battaglia finale con il Brain Control.

Molto gradevoli i titoli di testa e di coda con con i topi imbalsamati.

Se volete andare a cena con dei cretini vi consiglio, senza dubbio, la versione francese; quella americana solo per i fan sfegatati di Carell (so che non sono pochi).

Hai mai visto un mammifero fare l’amore con un uccello?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: